fisichella-f1-1Dopo quindici anni da fidanzati, Giancarlo Fisichella e la compagna, mamma dei loro due figli, Luna, sono convolati a giustissime nozze. Il rito religioso è avvenuto nella chiesa di piazza San Lorenzo in Lucina, blindatissima per l’immancabile esclusiva che è stata data a un settimanale. Presenti tutti i familiari della coppia e pure qualche volto noto, come il cantante Raf e la moglie Gabriella Labate: «Erano nostri vicini di casa – dice lui – sono delle persone fantastiche. Il matrimonio corona questo nostro grande amore». Poco dopo arriva anche il conduttore televisivo Enrico Papi con la moglie Raffaella, altri ex vicini di casa. Si vede anche Maria Monsè, l’agente di personaggi noti Gianluca Cannizzo, con il braccio destro Antonio Stigliano. Lo sposo è arrivato intorno alle 16 con una fuoriserie blu, dieci minuti prima della sposa, giunta con un’altra fuoriserie. All’interno della chiesa addobbi di rose rosse e fiori bianchi. Lei, con tanto di velo, si è commossa al momento del “sì”. Come testimoni sono stati scelti Consuelo, nipote di Giancarlo, e Giulia, nipote di Luna. La sposina indossava un castigatissimo abito bianco, con pizzi e preziosi ricami, mentre lui era in abito scuro, di un famoso stilista. Per l’occasione è stato permesso alla fuoriserie di entrare fin davanti la chiesa della piazza, auto nella quale sono andati via Luna e Giancarlo e i due figli, seguiti da un corteo di curiosi che si erano assiepati lì davanti. C’è stato anche un imprevisto, perché un’utilitaria si era fermata proprio nell’unico passaggio per uscire dalla piazza e la macchina ha dovuto fare un incalcolato “pit-stop”. Dopo il rito a Roma, tutti a Ladispoli, in un famoso hotel, dove si è svolta la cena. Ma la festa è continuata poi con un altro party, al quale sono stati invitati tutti gli amici, nella nuova villa all’Olgiata del neo pilota della Ferrari, Dove la società NoSilence a curato alcuni allestimenti.

Share